Dott. Massimiliano Monarca
Tel: 333 4137833
e-mail: massimiliano@monarca.na.it
logo
Dove siamo
Liftings del volto

II lifting e certamente uno degli interventi più suggestivi della chirurgia estetica, rappresenta certamente l'intervento più spettacolare che ha dato più divulgazione della chirurgia estetica.
Quando si parla di lifting del volto si parla in realtà di tre interventi diversi: (frontale - temporale - cervice-facciale)

IL LIFTING TEMPORALE (parte media del volto) serve per tirar su gli occhi, appianare le rughe della "zampa di gallina" e migliorare lo zigomo, si associa quasi sempre alla blefaroplastica.




IL LIFTING CERVICO-FACCIALE (delle guance e del collo) serve per correggere le guance cascanti, l'eccesso di pelle ai lati della mandibola e la rilassatezza della cute del collo che forma delle pieghe sia orizzontali che verticali. Si interviene quasi sempre associando una liposcultura (vedere il paragrafo relativo) degli eccessi adiposi del collo e delle guance.
I tre tipi di lifting suddetti sono quasi sempre praticati insieme ed integrati a seconda della situazione di partenza. L'invecchiamento del volto è difatti, tranne eccezioni, un processo uniforme.
Spesso si pratica anche un primo lipofilling per redistribuire la componente adiposa del volto che con l'invecchiamento tende ad alterarsi sia per quantità che per posizione, dal momento che tende a scivolare più in basso.
Viene anche praticato un peeling per migliorare le rughe più fini, per eliminare eventuali macchie cutanee od altre impurità della pelle.
Dopo l'intervento la zona degli occhi si gonfia e si formano dei lividi di intensità variabile.
Dopo circa tre giorni si può uscire indossando occhiali da sole e pochi giorni dopo si ha già un aspetto naturale.


« Chirurgia plastica